Monthly Archives: febbraio 2019

Serie D

Basket Passignano – Ponte Vecchio basket 48-45

Partita vinta dai nostri ragazzi grazie a una ottima difesa di squadra e ad una super partenza nel primo quarto (23-8). Poi la vena realizzativa si affievolisce drasticamente, ma serrando le fila e con il massimo sforzo prodotto da tutti i giocatori in lista la partita viene portata a casa.
Prossimo appuntamento lunedì alle 19:15 a Gubbio

Serie D

Camp. Serie D
B. Passignano 72
Virtus B. Terni 70
Parziali : 17-24; 23-20; 16-12; 16-14
Ghezzi 9, Faloci 17, Rossi 10, Santucci 10, Locatelli 6, Lisi 17, Ruci 3, Bianchi, Piccioloni, Baffigi, Conti n.e., Sabini n.e.
Grandissima prestazione dei ragazzi di coach Tofi che riscattano la deludente prestazione di sabato scorso in quel di Spoleto, prendendosi una bella rivincita contro una delle squadre più ambiziose del Campionato e che tanto bene ha fatto fino a stasera.
LA GARA: Primo quarto in sostanziale equilibrio con gli attacchi che la fanno da padroni sulle difese e con il Passignano che riesce a rintuzzare, rispondendo colpo su colpo, I canestri degli avversari; per lo meno sino a 4 min. dalla fine quando, a causa dei cambi obbligati per coach Tofi, I ternani riescono a scavare un piccolo solco chiudendo il quarto sul + 7. Il secondo quarto sembra essere quello decisivo con il Terni che si porta anche sul +12, ma qui nei lacustri scatta quell’istinto di sopravvivenza che tante volte è mancato in questa stagione e che porta ad una lucida reazione, fatta di grinta, gioco fluido e contropiedi e tutto questo si traduce non solo in un recupero da parte del Passignano, ma anche in una grossa dose di autostima e fiducia dei biancocelesti che dà loro una carica che fino ad oggi non si era mai vista. -3 all’intervallo di metà gara e sull’onda lunga del recupero 56 pari alla fine del terzo. La gara è ancora lunghissima ma qualcosa sembra cambiato in maniera irreversibile negli occhi dei lacustri e chiunque entra in campo arde di un sacro fuoco ed anche la panchina vive di un ardore insolito e tutti hanno voglia di dare qualcosa. Una tripla di Tommaso Rossi, un canestro da sotto di capitan Lisi, questa sera vero eroe della partita, Paolo Faloci che si getta come un matto nella mischia rimediando falli con tiri liberi prontamente realizzati, il giovanissimo Tomas Ruci che con freddezza realizza un tiro da tre punti di tabella che la dice lunga di come il vento sembra girato a favore dei biancocelesti, un altro giovane , Locatelli, che lancia uno splendido contropiede prontamente realizzato dal solito Rossi, Ghezzi che smista palloni e Santucci che si fa beffe dei lunghi avversari realizzando da sotto ; ho voluto nominare tutti quelli che hanno toccato il campo nell’ultimo quarto e che si sono sudati questa vittoria insieme agli altri che sono entrati in precedenza o che hanno fatto il tifo dalla panchina. Il finale è stato veramente emozionante con il Passignano che domina l’intero quarto ma che all’ultimo minuto perde l’occasione di chiudere definitivamente la gara lasciando agli avversari l’ultimo tiro che può anche capovolgere il risultato. Gli Dei del basket, però, stasera sono dalla nostra parte ed il tiro rimbalza sul ferro, poi sirena e festa sul campo e sugli spalti per I tifosi accorsi in questo freddo pomeriggio di tramontana al Palatuoro per sostenere I propri beniamini. Onore agli avversari che hanno giocato una buona partita, grintosa ma molto corretta e ben diretta dagli arbitri che in verità non hanno avuto molto da fare.
Ora ci aspetta la terribile trasferta di Spello, dalla prima della classe, ma con la determinazione dimostrata stasera ed il rientro di Fumanti, nulla diventa impossibile.

Basket Passignano

Camp. Serie D
B. Passignano 67
UISP Palazz. PG 51
Parziali : 15-15; 16-15; 13-7; 23-14
Ghezzi 4, Faloci 5, Santucci 6, Ruci 2, Fumanti 20, Rossi 12, Bianchi 2, Lisi 4, Locatelli 12, Baffigi, Piccioloni ne, Sabini ne
Bellissima vittoria fortemente voluta dai ragazzi di coach Tofi che riescono a prendersi la rivincita contro I Perugini che tanto bene stanno facendo in questo Campionato. Un basket Passignano che vince e convince, giocando di squadra e mettendo in campo quella “cazzimme” che fino ad oggi troppo spesso era stata latitante.
La Gara:
Solita partenza sprint dei lacustri che non si fanno certo impressionare dal blasone degli ospiti e cominciano a macinare gioco trovando con facilità il canestro, mentre gli avversari non riescono ad essere altrettanto incisivi . Poi le cose cambiano con il pressing asfissiante praticato dai perugini sui nostri portatori di palla che vanno in difficoltà perdendo numerosi palloni che innescano azioni offensive e contropiedi che danno agli ospiti la possibilità di riportarsi sotto. Da questo momento la gara si muove a strappi, con il Passignano che tenta di allungare ed il Perugia che lo riaggancia. Si va al riposo lungo sul +1 per I locali, ma con la sensazione che l’equilibrio possa rompersi in qualsiasi momento. Nel terzo quarto le cose cambiano poco, ma con le seconde linee in campo, il Passignano riesce a tenere a bada gli avversari serrando le fila sopratutto in difesa e riesce a tenere a soli 7 punti nel quarto le bocche da fuoco avversarie. + 7 alla fine del terzo e quel piccolo solco scavato che incrina le certezze dei perugini mentre infonde coraggio ai nostri che nell’ultimo quarto travolgono gli avversari giocando con perizia, grinta, velocità e quel minimo di cinismo e cattiveria che fanno la differenza.
Molto bene i giovani Ruci e Locatelli che insieme ai compagni più esperti sono riusciti ad avere la meglio sui più quotati Perugini. Due cose ugualmente importanti da annotare sul taccuino della gara: la differenza di palle perse del Passignano tra primo e secondo tempo: (12 a 1 ) che la dice lunga sull’intelligenza e lo spirito di adattamento con cui è stata giocata dai nostri la gara. La seconda cosa è aver rivisto Bomber Gimmi in panchina , anche solo come giocatore aggiunto, che apre il cuore di compagni e tifosi nel vederlo guarito, anche se ancora non pronto a giocare, dopo il brutto incidente della scorsa stagione. Bravi ragazzi, adesso tutti a Spoleto sabato prossimo per una partita che può diventare decisiva per la nostra classifica.