Monthly Archives: aprile 2019

Serie D

Camp. serie “D”
B. Passignano 51
At. B. Spoleto 52
Parziali : 16-13; 16-11; 9-16; 10-12
Ruci 3, Faloci 11, Rossi 8, Santucci 8, Baffigi 2, Sabini 2, Fumanti 11, Conti, Locatelli 6, Ghezzi n.e., Lisi n.e.
Senza capitan Lisi reduce da un piccolo intervento all’occhio ed il play tit. Ghezzi con un risentimento al ginocchio e con un Fumanti ancora non al meglio delle condizioni , il B. Passignano affronta a testa alta, in quest’ultima giornata della regular season , un’agguerritissima Athomica B. Spoleto che sale in quel di Tuoro con l’obiettivo di vincere per confermare il quarto posto in classifica che consente una posizione di tutto riguardo nella griglia play off che si gioca ad otto squadre. Purtroppo , invece, la nostra compagine, dopo le occasioni perse e le brutte figure collezionate nelle ultime giornate, nulla può più chiedere alla classifica e deve solo prepararsi ad affrontare al meglio I play out per agguantare quell’obiettivo che fin dall’inizio ci eravamo proposti che è e rimane quello della salvezza in un Campionato davvero difficile e impegnativo.
Tanta voglia di riscatto, quindi , per I ns. ragazzi che partono subito forte, nel primo quarto, ed impongono il ritmo, con belle giocate , contropiedi e sopratutto una difesa arcigna, come poche volte si è vista da queste parti durante il Campionato. Lo Spoleto, che per tutta la gara si limita a tiri da fuori, appare un po’ spaesato ed impreparato ad affrontare tale impeto e ci mette quasi tutto il primo quarto per coordinarsi. Sul finale, però, si rifà sotto e sono le giocate di Faloci ( giocatore indubbiamente di altra categoria almeno finché il fisico glielo permette) che ci consentono di chiudere avanti di tre lunghezze.
Secondo quarto alla stregua del primo , anzi riusciamo a contenere ancora meglio le bocche da fuoco avversarie e quindi scaviamo un piccolo solco che può aiutarci nel secondo tempo.
Alla ripresa dall’intervallo lungo, loro provano un assalto che viene prontamente rintuzzato dai nostri, ma le cose cominciano a cambiare quando noi molliamo qualcosa in difesa e gli avversari cominciano a prendere le misure con il tiro da fuori.
Riusciamo comunque a chiudere il quarto con una lunghezza di vantaggio pur essendo stati disastrosi sul piano offensivo con soli nove punti all’attivo.
Nel quarto quarto si concretizza la rimonta degli spoletini che ci superano portandosi fino ad un massimo di +5 e cercano di chiudere la gara. Una serie di errori grossolani ed inverosimili da parte degli arbitri non fanno altro che innervosire la gara, finché coach Cristiano viene allontanato per doppio tecnico. A questo punto I giochi sembrano ormai fatti, ma una inaspettata quanto positiva reazione dei nostri (unita ad altri errori arbitrali ma che questa volta ci favoriscono) che intelligentemente decidono di dare la palla sotto ai nostri lunghi e che serrano le fila in difesa, fa si che la gara si riapra e rimanga in perfetto equilibrio fino alla fine.
-1 a 17 secondi dalla fine e dopo un time out prontamente chiamato dal capitano nel quale viene deciso lo schema per I secondi finali, I nostri partono all’arrembaggio: penetrazione dell’indomito Faloci al quale però non viene fischiato un fallo, pallone recuperato da Fumanti che serve Rossi che sulla sirena vede il possibile tiro della vittoria respinto dal ferro.
Partita persa,quindi, e onore agli avversari, ma il gruppo sembra ritrovato; ora un mese intenso per dare modo agli infortunati di recuperare e a chi è stanco di rifiatare. La mentalità però sembra essere quella giusta e siamo sicuri che ai play out la pelle verrà venduta a carissimo prezzo e a nessuna squadra sarà concesso di scorrazzare in lungo e in largo sulle rive del lago senza pagarne un carissimo prezzo.
Buona Pasqua a tutti e a ritrovarci il 5 Maggio per nuove avvincenti emozioni