Basket Passignano: Gara 1

Camp. Serie “D” M.
Gara 1
Finale : 51 – 58
Parziali : 17-11
15 -17 ; 14-17 ;
05-13
Tutta l’inesperienza di un gruppo giovane ed ancora inesperto è venuta fuori in questa gara 1 che segna un’occasione persa contro una squadra, quella di Vituerbo, apparsa tutt’altro che irresistibile, nella quale tre giocatori di qualità ed il ricorso ad una zona strettissima sono bastati per fare la differenza.
LA GARA:
Pronti via, il Passignano sulle ali dell’entusiasmo si porta subito sul 7 – 0 sfoderando un gioco brioso e veloce che Tommaso Rossi finalizza con grande cinismo. Sfiorato il 9 -0 con un canestro sbagliato in contropiede, I ns. Avversari cominciano a macinare gioco ed il numero 18 ( che terminerà la gara con 22 punti all’attivo ) riporta sotto I suoi che non riescono però a mettersi mai davanti. Anzi, verso la fine del quarto, il Passignano riallunga, nonostante I tanti tiri sbagliati e le tante occasioni perse. Da Evidenziare in questa fase le giocate illuminanti di mister Faloci che consente ai suoi compagni di trovarsi a tu per tu con il canestro avversario. Il Secondo quarto scorre sulla falsariga del primo anche se sul finale I ns. Avversari ricuciono in parte il distacco. Al rientro la musica cambia : il Viterbo si mette a zona e le ns. Bocche da fuoco cominciano a sparare a salve anche a causa delle brutte soluzioni d’attacco
dovute alla mancanza d’esperienza.
Nell’ultimo quarto I ns. Ragazzi, viste le difficoltà in attacco, perdono la lucidità necessaria per reagire efficacemente e piano piano il Viterbo allunga fino a + 7 ad un minuto e mezzo dalla fine. A questo punto coach Tofi capisce che non ci sono possibilità di riaggancio e decide di dare spazio anche a coloro che meno erano stati impiegati e viene ripagato con un grande impegno da parte dei giovani che riescono a reggere, sul finale, alla spavalderia degli avversari che macchiano una bella gara con un time out chiesto a 40 sec. dalla fine sul risultato ormai acquisito, al quale risponde, però, il c. ..zuto coach biancoceleste con un contro time out dopo pochi secondi, anche per fargli capire che al ritorno dovranno sudarsi, e di molto, la gara.
Molti gli spunti per coach Cristiano sia dal punto di vista del gioco di squadra che da parte dei singoli, con alcune conferme, delle belle sorprese e ovviamente alcune note negative sulle quali però c’è molto da lavorare, in attesa del rientro dei giocatori oggi infortunati che rappresentano una parte della spina dorsale della squadra. Un Grande “Grazie” ad un pubblico numeroso e rumoroso che, come noi tutti, è ansioso di andare a fare il tifo per la propria squadra nel nuovo palazzetto di Passignano, quello che noi tutti chiamiamo ” casa ” e che non vediamo l’ora di andare ad “abitare”‘ sperando che nel frattempo non subisca “okkupazioni” più o meno abusive.

Tutto pronto in riva al TRASIMENO

LA società del dott. Pinaglia è pronta alle nuove sfide… in riva al lago è oramai finita l’attesa per il nuovo palazzetto dello sport inaugurato ad aprile e la società è pronta a disputarci il prossimo campionato di serie D.
Tantissime le novità a partire dallo staff tecnico: la prima squadra verrà affidata a Cristiano Tofi chiamato a confermare la categoria guadagnata la scorsa stagione, ma soprattutto a creare un gruppo coeso di ragazzi che in molti casi si avvicinano per la prima volta a campionati senior. In larghissima misura il roster a disposizione di coach Tofi sarà formato da giovani del vivaio e meno giovani di rientro da altre esperienze. Da segnalare l’ingresso di Fumanti reduce dalle finali nazionali CSI, Monelli negli ultimi anni sempre nel campionato toscano e Conti nelle ultime stagioni a Ellera. Saranno del gruppo anche Ghezzi che la scorsa stagione ha ben figurato e Paolo Faloci guardia esperta nata ad Umbertide, ma da sempre nell’alta Toscana. Tra i più giovani da registrare l’ingresso in rosa di tutti i 2000 reduci dalla finale regionale, ma anche promettenti ragazzi più giovani che si dovranno far valere nel gruppo consolidato dello scorso anno. Nuova anche la guida atletica, che per la prossima stagione è stata affidata a Silvia Ciabatta vecchia conoscenza in casa bianco-celeste e che sicuramente tirerà a lucido i ragazzi.

Novità anche nel settore giovanile con la nuova entrata Emanuele Fratini che viene chiamato ad allenare il gruppo Under 18 dove c’è da segnalare il rientro del lungo Lucarini dall’esperienza a Perugia.
La guida dell’Under 15 sarà affidata ancora a Fabio Polvani da anni oramai riferimento del settore giovanile a Passignano, mentre la squadra Under 13 sarà guidata da Gianluca Santucci il quale viene chiamato al duro compito di compiere la transizione dal minibasket al basket. Importante anche la sfida di coach Giovanni Mercaldo, a lui infatti la società chiede di lavorare su un gruppo Under 13 Femminile sulla base di quanto d’interessante si è visto al Trasimeno Flippers Summer Camp con un gruppo di sole ragazze (30 tra 2000 e 2007).

A completare il lavoro in riva al lago ci pensano i Trasimeno Flippers del presidente Rossi che oltre la grande attività svolta durante il Camp porterà avanti tutto il minibasket lacustre.

Basket Passignano: esonerato Zampini

La Società Basket Passignano saluta il coach Danilo Zampini e lo ringrazia per i grandi risultati, non solo sportivi, conseguiti nella scorsa stagione e per la nuova professionalità portata in società.
Un ringraziamento particolare va anche al preparatore atletico Lorenzo Maria Berti per il lavoro svolto e per essere una persona di enorme correttezza e serietà.

La società dai prossimi giorni sarà al lavoro per cercare di completare il gruppo di ragazzi che affronteranno il campionato di serie D e per individuare una guida tecnica in grado di conseguire i risultati non solo sportivi che si è posta.

Per Danilo e Lorenzo un sincero in bocca al lupo da tutti i dirigenti.

Basket Passignano

Programma giornaliero Camp

camp-2018-gant

Isola Polvese

image0011image002

Damove

volantini_damove_2018

Trasimeno Flippers Camp: Iscrizioni CHIUSE

PER ESIGENZE ORGANIZZATIVE, LE ISCRIZIONI del Camp 2018 SONO CHIUSE.
EVENTUALI NUOVE SCHEDE DI ISCRIZIONE CHE CI ARRIVERANNO NEI PROSSIMI GIORNI, SARANNO MESSE IN LISTA D’ATTESA ED EVENTUALMENTE CONFERMATE CON SPECIFICA EMAIL.
GRAZIE A TUTTI PER LA FIDUCIA

Under 18

FINALISSIMA U 18:
B.Passignano 47
Perugia Basket 56
Non è certo veritiero il punteggio finale che premia un Perugia Basket forse più lucido dei nostri nel finale di gara, dopo che tutta la partita ha visto le due squadre superarsi a vicenda solo per un’incollatura, con le difese nettamente prevalenti sugli attacchi. Poi tra la fine del terzo e l’inizio dell’ultimo quarto,a causa anche dei falli con cui siamo stati penalizzati fin dall’inizio della gara, la nostra difesa è costretta ad allentare un po’ e gli avversari ne approfittano per portarsi avanti fino alla doppia cifra. A questo punto scatta quel meccanismo incredibile per cui I nostri si trasformano, indossano I panni di Superman, innestano le famose quattro ruote motrici e, come un rullo compressore, travolgono tutto quello che hanno davanti. A questo punto non ce n’è per nessuno; comincia la rimonta : davanti si gioca in scioltezza e dietro le maglie sono talmente strette che non riesce a passare neanche uno spillo. A 5 minuti dall’ultima sirena l’agognato pareggio ed un trend partita che sembra spianarci la strada. Pronto il time out dei nostri avversari e subito al rientro una tripla che frena la nostra libidine ed il nostro fervore. La partita si trascina per un po’ con le due squadre che non riescono ad avere nettamente il sopravvento l’una dell’altra, ma con una spiacevole sensazione che sotto pelle comincia a farsi strada fra I tifosi di parte lacustre : qualche tiro non preso, qualche disattenzione in difesa, la sensazione che I nostri stiano uscendo pian piano dalla partita ed I perugini, che poco prima sembravano spauriti ed inconcludenti, si caricano di nuovo e non mollano più la presa. Basta infatti un mancato fischio arbitrale su un fallo sicuramente evidente a nostro favore con conseguente protesta che provoca un tecnico e quinto fallo ad uno dei nostri ragazzi migliori, che la partita in pratica finisce con due minuti di anticipo perché noi perdiamo la lucidità necessaria per tentare di ribaltare il punteggio che da quel momento in poi si allunga fino al + nove finale per I nostri avversari .
BRAVI, MOLTO BRAVI, ANZI BRAVISSIMI lo stesso questi ragazzi che durante tutta la stagione ci hanno fatto godere grazie alla loro grinta e alla loro voglia di vincere; le partite quasi perse e poi vinte di slancio la dicono lunga sulla voglia e sulle potenzialità di questi giovani e sulla bravura di un coach che in una sola stagione ha saputo prendere il meglio da ognuno di loro senza mai pretendere più di quello che potevano dare, cosa che spesso invece accade in società magari più blasonate della nostra, dove I giovani vengono spremuti finché non scoppiano e troppo spesso smettono di giocare . I nostri invece si divertono giocando e questa voglia di fare traspare chiaramente durante le gare disputate ed è merito assoluto di un grande Danilo Zampini al quale va tutta la riconoscenza e la stima della società.
Grazie allo stesso coach ed ai ragazzi più grandi che hanno saputo conquistare sul campo un traguardo prestigioso, alcuni giovani di questa squadra, l’anno prossimo avranno l’onore e l’onere d’impegnarsi in un Campionato sicuramente importante e forse superiore rispetto alle loro attuali possibilità,ma siamo sicuri che con la mano esperta e paterna dell’allenatore e con l’aiuto dei veterani del gruppo, sapranno ben integrarsi e daranno il loro contributo fatto di entusiasmo e grinta, sospinti sicuramente dal tifo scatenato e rumorosissimo che in questi ultimi tempi abbiamo tutti potuto ammirare e che l’anno prossimo gremirà il nuovo palazzetto di Passignano accompagnando i nostri in entusiasmanti cavalcate.
Godetevi dunque oggi I meritati festeggiamenti, perché, conoscendo bene coach e preparatore atletico, siamo certi che la baldoria non durerà a lungo e che presto si comincerà di nuovo a fare sul serio.
Ora tutti a dare una mano al camp che inizia tra poco più di 10 giorni e che rappresenta un altro fiore all’occhiello delle nostre società.

Under 18

Semifinale F4 U18 : Passignano – Foligno 58-55
(17-14; 22-27;  37-43; 58-55)
E siamo in finale!!!
Dopo una partita tiratissima che è iniziata con mezz’ora di ritardo per un disguido formale nella presentazione dei documenti, raggiungiamo la tanto agognata finale vincendo di misura contro un avversario fisicamente più forte grazie alla nostra capacità di non mollare mai, sorretti da un folto e rumoroso gruppo di supporters che non ha mai smesso di incoraggiarci.
Bell’avvio che ci vede prendere vantaggio e condurre senza grossi patemi fino alla fine del primo quarto.
Purtroppo il meccanismo si inceppa nel secondo quarto quando il Foligno cambia tattica e cerca di più le penetrazioni centrali mentre i nostri sbagliano le conclusioni in contropiede e non trovano il bandolo della matassa contro la difesa schierata. Infatti facciamo la miseria di 5 punti in tutto il quarto.
Il rientro dalla pausa lunga più concentrati e, sebbene il parziale del terzo quarto ci veda ancora perdere di un punto (15-16), si incomincia a rivedere la vis agonistica che ci contraddistingue e che si manifesta completamente nell’ultimo tempo.
Break travolgente di 12 a 2 ed incontro ribaltato a nostro favore. Raggiungiamo anche i 7 punti di margine e ci potrebbe essere anche il colpo del ko ma a 4 minuti dal termine ci riblocchiamo e gli avversari, agevolati da un paio di decisioni arbitrali, si rifanno sotto fino a – 2.
Ultimo minuto con fallo sistematico, tiri liberi sia sbagliati che segnati da ambo le parti ed ultima azione degli avversari, sul +3 per noi, che finisce con un tiro da 3 corto.

Punto Promozione

Punto Promozione
FINAL FOUR
FINALISSIMA
B. Passignano 46
Leoni Altotevere 69
La cavalcata iniziata il 26 di Agosto finisce questa sera per il B. Passignano che ha onorato il Campionato di Promozione arrivando quale seconda assoluta dopo un’estenuante serie di incontri (e talvolta anche scontri) iniziati con il caldo estivo, proseguiti con il gelo del palaghiaccio a Tuoro e con la neve di Soriano e terminati ancora con il caldo con le final four di Città di Castello ed in più con in tasca una coppa dei secondi classificati e l’agognato accesso alla serie D.
Bravi tutti, per primi I ragazzi che si sono battuti fino alla fine come tigri (non posso dire come leoni ……