Serie D

[16/12, 20:39] StefanoC: Camp. Serie D
B. Passignano 58
Pall. Perugia 72
Parziali : 7-17 ; 20-16 ; 21-22 ; 10-17
Bianchi, Ghezzi 9, Faloci 16, Lisi 2, Fumanti 12, Santucci 11, Lucarini, Rossi 6, Baffigi, Conti, Ruci 2
Brutto passo indietro del B.Passignano fra le mura amiche , contro I Perugini degli ex Monti e Buttiglia ( ai quali vanno I complimenti più sinceri); passo indietro nel gioco, ma sopratutto nella grinta sia in difesa che in attacco.
Ma veniamo brevemente alla gara:
Il Passignano parte fortissimo : 7 – 0 dopo I primi 3 minuti , poi il vuoto assoluto fino al secondo minuto del secondo quarto . Ebbene si, per quanto sembri inverosimile siamo stati ben 9 minuti alla mercè dei ns. avversari, come pugili suonati alle corde i
[16/12, 20:48] StefanoC: incassando colpo su colpo senza rispondere.0- 20 il break che abbiamo subito prima di ricominciare a giocare. Nel secondo quarto abbiamo abbozzato una reazione che ci ha portato a recuperare qualcosa grazie alle giocate di Fumanti sotto le plance e di Faloci che alternava penetrazioni a tiri da fuori e di Santucci che pur non essendo particolarmente ispirato nel tiro dalla media, cercava di accorciare le distanze rimediando falli che lo portavano spesso in lunetta dalla quale si comportava da vero cecchino.
Anche il terzo e il quarto tempo scorrono sulla stessa falsa riga, con il quintetto che riesce a tenere il campo dignitosamente, ma con le seconde linee che non riuscivano a dare il solito contributo.
Dopo l’ennesimo tentativo di rimonta che ci riportava sul -4 a circa 3 minuti dalla fine, un fortunoso tiro da tre punti allo scadere dei 24″ riportava I Perugini sul +7 e qui è mancata completamente la reazione, dando la partita già persa, e così è stato, con I nostri avversari che potevano allungare fino al +14 finale.
Poco da commentare ; siamo tornati a commettere I soliti errori che consistono in special modo in:
1) non riuscire a comprendere lo strapotere che abbiamo sotto le plance dove I ns. lunghi non riescono a ricevere sufficienti palloni giocabili;
2) ostinazione nel tiro da fuori pur non avendo tiratori puri e quindi con percentuali risibili ;
3) rifiuto mentale da parte dei ns. esterni di prendere anche solo in considerazione la possibilità di penetrare ( con le sole eccezioni di Faloci e Ruci) e questo anche quando abbiamo avuto il “bonus” a favore per lunghi periodi
4) lo scarsissimo impegno in difesa (a parte qualche eccezione ) che rende facile la vita ai nostri avversari;
5) il rapporto palle perse/palle recuperate che è sempre troppo a ns. svantaggio.
Su queste cose spratutto dovrà lavorare coach Tofi per cercare di ridare morale alla squadra se vogliamo sperare di arrivare alla gara di sabato prossimo contro l’Interamna Terni con il giusto piglio e la giusta voglia di vincere.
Forza ragazzi, proviamo a vincere l’ultima gara prima del riposo natalizio come buon auspicio per il prossimo anno!

Serie D

Faloci 15, Lucarini 4, Rossi 10, Fumanti 13,. Baccari 3, Lisi 7, Baffigi, Bianchi, Locatelli 2
Buona anche la seconda , dopo il Deruta, in quel di Cannara, campo da sempre ostico, dove il pubblico e I giocatori cercano di mettere molta pressione agli arbitri e agli avversari. Ma il Passignano di oggi difficilmente si lascia intimorire da fattori esterni e anche gli arbitri non hanno tollerato più di tanto, consentendo alle squadre solo il lecito.
La gara :
Buona partenza dei lacustri come sempre che mettono subito qualche punto in cantiere con un Faloci particolarmente ispirato che va a canestro e crea gioco per I compagni. Le maglie in difesa sono ben salde e riescono a contenere la reazione degli avversari. Nonostante I cambi ed alcune ingenuità sul finale di quarto, chiudiamo avanti il primo quarto.
Nel secondo e terzo quarto I nostri avversari tentano in tutti I modi di contenere I ragazzi di Passignnano, alternando le difese e cercando di mettere più pressione agli arbitri, ma non c’è niente da fare: la ritrovata vena in attacco dei nostri esterni ma sopratutto la nuova consapevolezza da parte di tutta la squadra di potersi battere contro chiunque, fanno si che chiunque entri in campo riesca a dare il proprio fattivo contributo e il risultato è evidente nella lettura dei punteggi dei quarti e dei tabellini di tutti I giocatori ( ben 10 a referto sui 12 entrati in campo). L’ultimo quarto, dopo che gli ultimi tentativi di reazione dei ragazzi di Cannara vengono ancora una volta rintuzzati, è pura passerella e divertimento, tanto che, sul +20, a metà dell’ultimo quarto, in campo per il Passignano ci sono solo I giovanissimi con il solo “vecchio” Baffigi a fare da chioccia e riescono comunque a contenere fino al +18 finale.
Buona la prestazione dei giovani che si sono alternati nel ruolo di play sostituendo egregiamente l’infortunato Ghezzi al quale auguriamo un pronto rientro.
Da limare ancora una volta le palle perse e migliorare le percentuali ai liberi che sono due nostri talloni d’Achille.
Il vento però è ormai cambiato e le squadre che giocano contro il B. Passignano sanno di aver di fronte non più la squadra spaurita che resiste al massimo due quarti ed al primo scossone si scioglie come neve al sole, bensì un gruppo ben coeso, consapevole che le partite si giocano fino all’ultimo secondo e sopratutto un gruppo dove tutti sanno di poter dare il loro contributo.
Andiamo avanti così, con umiltà e tenacia, partita dopo partita e vediamo dove potremo arrivare. Intanto sabato prossimo arriva al Palatuoro il Perugia, reduce da buone prestazioni, infoltito di nostri ex giocatori che cercheranno di dare il massimo e rinforzato da alcuni giovani della rosa della “gold”. Una partita quindi che I supporter del Passignano non vorranno certamente perdere.

Serie D

Camp. serie D
B.Passignano 73
B. Deruta 45
Parziali : 23-14; 18-14; 12-11; 20-6
Ghezzi 8, Fumanti 16, Rossi, Conti 7, Baffigi, Ruci, Faloci 18, Santucci 13, Piccioloni 2, Lisi 6, Lucarini, Locatelli 3
“Tutto può cambiare” avevamo detto dopo essere sprofondati nel baratro in quel di Assisi, ma dobbiamo giocare con grinta, determinazione e l’umiltá dell’operaio e questo è stato fatto in quel di Tuoro in questa Domenica pomeriggio che da triste e piovosa si è trasformata in una splendida giornata di gloria.
Si, carissimi tifosi, perché di vittoria si parla finalmente. Dopo tanto inferno e tanto buio, finalmente uno spiraglio di luce è sceso sul Palatuoro che ha visto I suoi pupilli biancocelesti prevalere contro un’avversaria senz’altro sulla carta alla sua portata, ma che non è certo venuta in riva al lago per prendere un the, ma che anzi ha raddoppiato le forze fino all’ultimo secondo per cercare di ribaltare il risultato.
La gara :
Partenza lanciata per I nostri che con Fumanti e Faloci bruciavano continuamente la retina avversaria, anche se in difesa subivamo le sfuriate dell’ispirato Carotti che I nostri esterni non riuscivano a contenere.
Una volta registrata la difesa, il nostro parziale assumeva contorni più rassicuranti ed anche dopo I’ingresso delle “seconde linee” l’andamento della gara non cambiava : + 9 al primo quarto e +13 a metà gara. Nel terzo quarto abbiamo pagato forse un po’ di rilassamento psicofisico , ma non cambiano però gli equilibri in campo e finalmente nell’ultimo quarto lo scatto decisivo con un Faloci ed un Fumanti scatenati in entrambi I lati del campo che riuscivano a trascinare in questo slancio anche I compagni di gioco. Gli ultimi minuti vedevano schierato in campo , per I lacustri, un quintetto interamente “under” che non ha mollato un centimetro riuscendo anzi ad incrementare il divario.
Bene,Bene,Bene, per la prima volta possiamo affermare che almeno 10 giocatori, sui 12 che sono entrati sul terreno di gioco per il B. Passignano, sono riusciti a dare il loro contributo positivo per la vittoria finale. Dobbiamo continuare così, seguendo questa striscia positiva che dobbiamo cercare di allungare almeno fino alle vacanze Natalizie. Poi, ad anno nuovo, chissà che non arrivi qualche regalo( da parte dei fratelli Sabini o del transfugo Monelli ) che venga a rinfoltire una rosa che comunque ogni giorno che passa si fa più coesa e sicura di sé ?

Serie D

Camp. serie D
B.Passignano 73
B. Deruta 45
Parziali : 23-14; 18-14; 12-11; 20-6
Ghezzi 8, Fumanti 16, Rossi, Conti 7, Baffigi, Ruci, Faloci 18, Santucci 13, Piccioloni 2, Lisi 6, Lucarini, Locatelli 3
“Tutto può cambiare” avevamo detto dopo essere sprofondati nel baratro in quel di Assisi, ma dobbiamo giocare con grinta, determinazione e l’umiltá dell’operaio e questo è stato fatto in quel di Tuoro in questa Domenica pomeriggio che da triste e piovosa si è trasformata in una splendida giornata di gloria.
Si, carissimi tifosi, perché di vittoria si parla finalmente. Dopo tanto inferno e tanto buio, finalmente uno spiraglio di luce è sceso sul Palatuoro che ha visto I suoi pupilli biancocelesti prevalere contro un’avversaria senz’altro sulla carta alla sua portata, ma che non è certo venuta in riva al lago per prendere un the, ma che anzi ha raddoppiato le forze fino all’ultimo secondo per cercare di ribaltare il risultato.
La gara :
Partenza lanciata per I nostri che con Fumanti e Faloci bruciavano continuamente la retina avversaria, anche se in difesa subivamo le sfuriate dell’ispirato Carotti che I nostri esterni non riuscivano a contenere.
Una volta registrata la difesa, il nostro parziale assumeva contorni più rassicuranti ed anche dopo I’ingresso delle “seconde linee” l’andamento della gara non cambiava : + 9 al primo quarto e +13 a metà gara. Nel terzo quarto abbiamo pagato forse un po’ di rilassamento psicofisico , ma non cambiano però gli equilibri in campo e finalmente nell’ultimo quarto lo scatto decisivo con un Faloci ed un Fumanti scatenati in entrambi I lati del campo che riuscivano a trascinare in questo slancio anche I compagni di gioco. Gli ultimi minuti vedevano schierato in campo , per I lacustri, un quintetto interamente “under” che non ha mollato un centimetro riuscendo anzi ad incrementare il divario.
Bene,Bene,Bene, per la prima volta possiamo affermare che almeno 10 giocatori, sui 12 che sono entrati sul terreno di gioco per il B. Passignano, sono riusciti a dare il loro contributo positivo per la vittoria finale. Dobbiamo continuare così, seguendo questa striscia positiva che dobbiamo cercare di allungare almeno fino alle vacanze Natalizie. Poi, ad anno nuovo, chissà che non arrivi qualche regalo( da parte dei fratelli Sabini o del transfugo Monelli ) che venga a rinfoltire una rosa che comunque ogni giorno che passa si fa più coesa e sicura di sé ?

Basket Passignano

Serie D 8 giornata
B.Passignano 51
B.Spello Sioux 66
Parziali: 17-15 ; 11-20; 12-9; 11-22
Il divario finale di 15 punti, maturato negli ultimi 3 minuti quando 2 fra I nostri migliori ragazzi sono stati costretti ad uscire per 5 falli, non è veritiero dell’andamento di un match che ha visto finalmente un Passignano indomito e volitivo confrontarsi a testa alta contro la prima della classe, scesa in riva al lago con la risolutezza e la protervia di chi sa di essere corazzato e forte di 8 vittorie su 8 incontri disputati, ma che a fine gara ha tirato sicuramente un bel sospiro di sollievo per il risultato conseguito.
La gara è stata un alternarsi di emozioni e di momenti in cui il bel gioco di una parte trovava risposta nel bel gioco dell’altra parte e momenti invece in cui erano le difese che prevalevano sugli attacchi. È anche la prima volta in cui riusciamo a vincere due quarti su quattro. Purtroppo quello che non riusciamo a fare è essere costanti, regalando sempre almeno un quarto agli avversari, senza combattere e quindi rendendo poi molto arduo il recupero. Anche stavolta il secondo quarto, dove abbiamo subito 22 punti, è stato letale in quanto poi lo sforzo per cercare di ricucire( e c’eravamo quasi riusciti portandoci sul -2 a 5 minuti dalla fine ) ha fatto si che I nostri migliori si sono caricati di falli e non hanno potuto dare il loro contributo nei momenti finali. Purtroppo il gruppo si è ridotto a causa di infortuni e di ritiri ai più inspiegabili e quindi dobbiamo serrare le fila, moltiplicando gli sforzi e l’intensità negli allenamenti; se in questo momento non riusciamo a fare più di 55 punti a partita, dobbiamo far si che I nostri avversari ne facciano uno in meno e per fare questo non c’è bisogno di essere dei fenomeni o dei campioni , ma si ottiene solo con il sacrificio durante la settimana, stando piegati sulle gambe in difesa, pronti a mordere gli avversari alle caviglie. Così facendo, quando chiamati a sostituire I 5 del quintetto, anche le seconde linee sapranno rendersi utili e diverranno indispensabili per giungere al primo agognato successo che potrebbe arrivare anche nell’infrasettimanale di mercoledì in quel di Assisi che negli anni ci ha dato grandi soddisfazioni.
Forza ragazzi, non mollate che I miglioramenti si vedono e le vittorie quanto prima arriveranno.

Under 13

Under 13
Pontevecchio 33
Basket passignano 46

Buona prova dei giovanissimi ragazzi del basket passignano che affrontavano la squadra del pontevecchio in quel di ponte San Giovanni. I lacustri partono subito bene cercando di difendere molto aggressivi, e colpire in contropiede. La buona difesa ha sopperito ai troppi errori in attacco. Comunque si va’ all’intervallo lungo con il risultato di 9 a 21 per la squadra ospite.
Alla ripresa i ragazzi di Passignano partono sempre con la stessa grinta difensiva, che permette di chiudere il terzo quarto sopra di 16 punti. Durante l’ultima frazione di gioco i passignano si allentano un po’ permettendo a ponte di farsi sotto fino a -6, ma un paio di palle rubate a centro campo permettono di concludere facile, e chiudere la partita. Alla sirena tabellone che segna 46 passignano 33 Ponte.
Bravi tutti.

Serie D

Camp. Serie “D”
B. Terni 91
B. Passignano 62
Parziali : 20 -17; 19-13; 24-14; 28-18
Rossi T. 6 ; Ghezzi L. 12; Santucci 5 ; Faloci 17 ; Conti 3 ; Baccari 2 ; Piccioloni, Lisi 5 ; Lucarini 6 ; Locatelli 6 ; Baffigi n.e.
Un’altra prova difficile per I ragazzi di coach Tofi ( che per la cronaca ha ricevuto una standing ovation prima della gara da parte di tutti I presenti nel palazzetto ternano segno che ha lasciato un buon ricordo di se) che questa sera hanno affrontato una delle squadre pretendenti al primato in classifica in questo Campionato. Pur privi dell’appena ritrovato Fumanti, del play guardia Bianchi ( frattura del setto nasale procurata in uno scontro nella scorsa gara ed al quale auguriamo una pronta ripresa) e della guardia Baffigi ( anch’esso convalescente ma comunque presente in panchina per amore di squadra), I baldi Passignanesi sono scesi nella tana del lupo non con lo spirito dell’agnello sacrificale, ma cercando di vendere cara la pelle e rendere il più amaro possibile il sabato sera agli amici Ternani. E sembrano riuscirci, per lo meno nei primi minuti del primo quarto, mettendo in campo un gioco frizzante e divertente, ma anche molto concreto, tanto che a tre minuti dall’inizio siamo sul 10 a 5 a ns. Favore ed il coach avversario costretto a chiedere il primo time out per parlarci su. Il quarto scorre tra alti e bassi ed alla fine suggella un +3 a favore dei ns. avversari. Anche nel secondo quarto, pur con l’ingresso delle seconde linee, riusciamo a tenere il campo dignitosamente, tanto che all’intervallo lungo rendiamo “solo” 9 punti ai ns. avversari ,persi con qualche giocata un po’ azzardata e magari troppo in solitaria.
Al rientro, però, lo strappo da parte dei Ternani che alla lunga riescono ad erodere pian piano le ns. certezze racimolando punto su punto sino a portarsi sul +19 alla fine del quarto.
Nell’ultima frazione la partita è ormai compromessa e solo a sprazzi un indomito Faloci riesce a trascinare I propri compagni tentando un riaggancio impossibile. Ma questa volta, al contrario di quanto avvenuto nelle altre gare, nessuno ha mollato, né i grandi né I più piccoli ed I ternani hanno vinto perché indubbiamente più forti di noi sia sul piano fisico che tecnico; una squadra costruita sicuramente allo scopo di primeggiare in questo campionato. I nostri ragazzi, però, stanno migliorando, partita dopo partita, dando segni sempre più concreti di compattezza, di tenacia e di voglia di combattere, segno che il lavoro di coach Tofi sta dando I suoi frutti. Non mollare ,ma continuare su questa strada è l’unico modo per arrivare a cogliere quei risultati in cui tutti speriamo. Un risultato comunque è già stato raggiunto : la consapevolezza che fin dalla prossima gara nessuna nostra avversaria possa dormire sonni tranquilli. E questa non è né una speranza né una promessa, bensì una certezza.

Basket Passignano

Basket Passignano – Basket Gubbio 82-54

Passignano : Piccioloni 5, Marsano L. 10, Luongo 2, Baldoncini 2, Rossi 12, Sebastiani 8, Lucarini 19, Marsano D. 2, Muzzatti 5, Baccari 7, Ruci 10

Gubbio: Mariani 10, Cecchini 12, Pierotti 17, Sollevarti 9, Cerusso 2, Minelli 4

Seconda vittoria stagionale per i nostri ragazzi.
Il primo quarto di gioco è dominato dagli attacchi delle due squadre, in particolare quello dei padroni di casa, infatti si chiude sul 32 – 16.
Il secondo quarto, nel quale gli ospiti iniziano ad usare la difesa a zona, ha un parziale più normale e manda le squadre al intervallo lungo sul 47-27.
Al cambio campo i lacustri cercano subito di chiudere la partita alzando l intensità difensiva producendo un parziale di 15 – 2. L ultimo periodo è solo una formalità, che comunque vede le prime marcature stagionali di alcuni ragazzi che nelle partite precedenti non erano riusciti a bruciare la retina. Tutti i ragazzi in lista a referto con almeno 2 punti e testa alla trasferta della prossima settimana a Città di Castello.

Basket Passignano

Ponte vecchio basket – basket Passignano 67-49

Basket Passignano – ubs Foligno basket 70-56

L esordio in campionato a Ponte San Giovanni, dove il brutto approccio iniziale e l immediato infortunio del capitano Piccioloni, uniti ad una buona solidità difensiva avversaria, ha portato alla sconfitta i nostri ragazzi.
Nel match d esordio casalingo nonostante gli avversari proponessero una difesa allungata per molti tratti della partita alternata ad una difesa a zona, i ragazzi sono riusciti ad avere un buon ritmo in attacco. Buone percentuali al tiro e una difesa sui livelli che la categoria richiede hanno permesso alla squadra di vincere con un buon margine che negli ultimi 3 minuti si è leggermente assottigliato fino al +14 finale.

Serie D: Basket Passignano

UISP Palazzetto 70
Basket Passignano 57
(17-20) (20-10) (15-12) (18-15)
Arbitri: Cavalagli e Pedone
UISP Palazzetto: Pennicchi 6, Versiglioni 7, Spagnolli 8, Aprile 0, Belloni 2, Minieri 9, Cenerini 10, Giometti 10, Rossi 10, Brizioli 2, Buga 2, Caneponi 4. All. Monacelli. Vice. Brizioli
Basket Passignano: Bianchi 3, Piccioloni 3, Faloci 5, Lisi 5, Santucci 4, Lucarini 1, Monelli 16, Rossi 10, Baffigi ne, Baccari 6, Locatelli ne, Conti 4. All. Tofi Vice. Polvani

Altra sconfitta per i lacustri, dopo una prima frazione che lasciava ben sperare contro un avversario alla portata dei nostri ragazzi viene a mancare ancora la vena realizzativa e soprattutto si aprono autostrade in difesa e i giovani perugini ne approfittano a mani basse. Difficile salvare qualcosa della gara: l’assenza di Ghezzi è sicuramente un handicap che non ci possiamo permettere e non possiamo concedere agli avversari, alcuni senior sono l’ombra di se stessi e forzare le soluzioni per entrare in partita non sembra proprio la strada corretta e i nostri giovani di buone speranze si sono sgretolati contro i pari età di Perugia (UISP schiera solo 2001 e 2002). Note positive sono la solita intensità e concretezza di Monelli accompagnati dall’impegno di Santucci e Lisi che certo non possono essere i salvatori della patria…
La cronaca della partita è semplice quanto spietata: dopo una prima frazione di gioco dove Monelli realizza 10 dei suoi 16 punti e Conti sembra riprendersi dal torpore d’inizio stagione basta un filo di gas in più dei padroni di casa per aprire un primo parziale e mettersi in controllo per il resto della gara. A vincere sono sicuramente gli attacchi sulle difese, ma la nostra è proprio inconsistente segno di una condizione mentale tutta da ricostruire (o costruire?)
C’è da lavorare, ma anche un po di luce all’orizzonte: Fumanti sembra aver superato i problemi fisici che lo hanno bloccato nella prima parte della stagione, in tribuna si continuano a vedere i fratelli Sabini (in campo sarebbe meglio), la squalifica di Ghezzi è finita e soprattutto abbiamo la certezza che l’organico è a livello di altre squadre del campionato per cui la lotta per la salvezza è apertissima.