LA STORIA

….SIAMO NOI

Vi proponiamo un racconto ed una galleria fotografica dalle origini ai giorni nostri…

LE ORIGINI

C’era una volta…………….. già, proprio cosi’, perché se proviamo a raccontare la storia del  basket a Passignano è giusto iniziare con termini che ricordano la lettura di una fiaba o di un racconto come quando eravamo bambini. Forse per orgoglio e senso di appartenenza parlare di un passato cosi’ importante ci porta ad esaltare e glorificare quei tempi. L’idea di cominciare nacque a metà degli anni ’70 per volontà di tre appassionati che giocavano a basket a Perugia nelle rispettive scuole. I tre erano Carlo Vannucci, Ubaldo Passamonti  e Sandro Pinaglia che, chiacchierando sul terrazzo di casa di quest’ultimo, provarono a coinvolgere alcuni coetanei  che coltivavano la loro stessa passione ..

La prima affiliazione alla F.I.P. risale all’Ottobre del 1975 con il nome di US.Passignanese Sezione Pallacanestro. Gli allenamenti si tenevano presso il Campo all’aperto dietro l’attuale edificio delle Scuole Elementari e Medie con tutte le problematiche ed incognite del caso a cominciare dalle condizioni metereologiche. La prima muta di magliette acquistata in proprio dai giocatori era di colore celeste con striscia bianca orizzontale e maglia di riserva bianca con due righe rosse verticali. Il primo allenatore della storia del Basket Passignano risponde al nome di Alberto Sgaraglia, Professore di Educazione Fisica, presto sostituito da Carlo D’Aprile, altro insegnante di Educazione Fisica, con cui ha inizio l’anno successivo l’attività di Minibasket ed il Primo Campionato Ufficiale. Nella stagione ’77-’78 la prima apparizione all’attuale PalaActon dove il Basket Passignano si accasò definitivamente nel 1980 (un ringraziamento particolare a Silvio Conti per la gentile concessione di alcune immagini tratte dal suo archivio personale e a Lorenzo Graffigna per il contributo alla ricostruzione storica)

GLI ANNI 80

Nei primi anni ’80 il Basket Passignano partecipa al Campionato Regionale di Promozione. La squadra, affidata da diversi anni a Rodolfo Canfora, raggiungerà nella stagione ’84-’85, per la prima volta nella storia, la finale per accedere al Campionato di Serie D. Ne uscirà sconfitta a seguito di due aspre battaglie con il Città di Castello. Questa la formazione dell’epoca: Calzoni, Bucaioni, Canfora, Boschi, Conti, Solinas, Baldoni, Comodini, Fagioli, Cucina, Pennicchi, Allenatore Canfora.

Gli anni successivi confermano il buon lavoro svolto a livello giovanile. Il movimento sta crescendo e tanti giovani locali si appassionano alla pallacanestro. L’inserimento in prima squadra di molti ragazzi provenienti dalla Categoria Juniores, ci consentono di occupare le zone alte della classifica del Campionato di promozione anche negli anni successivi sotto la guida di coach Danilo Zampini.

Ancor più spazio ai giovani, seguendo quella che da sempre è stata la filosofia della nostra Società , viene offerto nella stagione ’88-’89, la prima con il nome di Basket Passignano, sotto la guida tecnica di Piero Pollini, ex giocatore, alla prima esperienza da allenatore. La squadra si classifica all’ottavo posto, gettando le basi per un promettente futuro….

DAI PRIMI ANNI ’90 ALLA FINE DEL MILLENNIO

La stagione che chiude un decennio e ne apre un altro coincide con la prima storica promozione in una categoria superiore. La squadra, allenata da Piero Pollini, al secondo anno da allenatore, conquista la serie D, al termine di un avvincente testa a testa con la Nestor Marsciano. Artefici di quel successo furono Scognamiglio, Bracci, Lepri, Conti, Spippoli, Mancia, Comodini, Bruni, Ferrini, Genepi, Ragnoni, Bucaioni.

La prima esperienza in un campionato interregionale, pur affrontata con qualche rinforzo, ha un prezzo molto alto da pagare. Undici vittorie non sono state sufficienti a garantire una salvezza incerta fino all’ultima giornata. Se la salvezza è stata incerta le certezze arrivano dal coinvolgimento del pubblico: appassionato, numeroso e caloroso nelle partite interne, sempre presente ed in grado di supportare la squadra anche nelle lunghe trasferte.

Le stagioni successive si disputano in Promozione (allenatori Molinari e Pollini) fino a quando nella stagione ’94-’95, grazie al quarto posto conquistato in precedenza ed alla riforma dei Campionati, il Basket Passignano partecipa alla Serie C2. Alla guida viene chiamato Marco Caporali. Seguiranno tre campionati di alto livello con la nostra squadra che offre spettacolo, occupando stabilmente i vertici della classifica, contrastando le più quotate realtà della pallacanestro regionale umbra.

Si arriva così alla fine del millennio, mantenendo la categoria, sotto la guida di Francesco Faina che nelle tre stagioni successive ricoprirà anche il ruolo di giocatore-allenatore

Non c’è però solo la squadra Senior. Dal vivaio crescono i talenti del futuro. Uno di loro, Alessandro Cittadini di Magione, arriverà addirittura a calcare per molti anni i parquet della Serie A e sarà sempre motivo di orgoglio e soddisfazione della nostra Società.

2000-2009

Il millennio si apre con il ritorno in panchina del Coach Caporali che, nella stagione successiva, subentrerà in corsa a Danilo Arteritano. Sono campionati di buon livello: i play off vengono centrati e la Società, con importanti investimenti, pone le basi per un salto di qualità, senza tuttavia perdere mai di vista l’inserimento in prima squadra di talenti provenienti dal proprio settore giovanile.

Nel 2004 l’exploit di alcuni giovani locali come Matteo Fumanti, Giordan Sabini, Andrea Selva insieme al veterano Angelo Petronella e a Gimmi Sabini ci consentono di raggiungere la semifinale play-off con Acquasparta che poi risulterà vincitrice del Torneo.

La stagione successiva (2004-05) vede come novità la presenza in panchina di Emanuele Garroni, già secondo di Caporali. Seguiranno altri campionati, quasi tutti condotti nelle zone alte della classifica. Nel 2006 vinciamo la regular season con 50 punti (25 partite vinte su 30 disputate), prima di arrenderci al Gubbio nella finale per la promozione. Ecco il roster di quella stagione: Ragni, Selva Andrea, Lagetti, Tancetti, Giuliotti, Bazzucchi, Selva Alessandro, Betti, Fefè, Pinaglia, Lisi, Sabini Gimmi, Sabini Giordan, Toraldo, Petrazzuolo, Fumanti, Sediani, Morganti, Allenatore Garroni.

Nel 2007-08 sulla panchina siede l’esperto coach Giorgio Piselli, ma è nella stagione 2009-10 che si raccolgono definitivamente i frutti di quanto seminato. Per la prima volta le gare interne si disputano a Tuoro Sul Trasimeno. Chiuso il girone di andata a punteggio pieno (12 vittorie su 12 partite), ci tuffiamo nella final four di Coppa Umbra. E’ tempo di mettere in bacheca il primo trofeo: dopo un overtime riusciamo ad avere la meglio su Assisi, storica rivale non solo di quella stagione, che si aggiudicherà il Campionato proprio contro di noi soltanto in gara 5 dei play off dopo altrettante battaglie. Protagonisti di quell’impresa: Sabini Gimmi, Sabini Giordan, Ragni, Giottoli, Lisi, Fefè, Pepini, Capoduri, Billi, Cincini, Bazzucchi, Coscia, Squarta, Chianese, Sensi, Magara, Stuart e Lischi, Allenatori Garroni ed Aurori


2010 LA NASCITA DELLA TRASIMENO FLIPPERS ASD – La prima edizione del Trasimeno Flippers Summer Camp

Nel 2010, sulla scia dell’entusiasmo coinvolgente degli ultimi anni che hanno visto un crescente interesse per la pallacanestro ed un’attiva partecipazione da parte di tanti cittadini del comprensorio, il Basket Passignano, anche al fine di dedicare un’attenzione sempre crescente ai giovanissimi, decide di dare vita ad una Società parallela che si occupi esclusivamente di Minibasket. Nasce così l’Asd Trasimeno Flippers. Per inaugurare la nuova realtà viene istituito il Primo Trasimeno Flippers Summer Camp.
In origine è un Camp tecnico, dedicato esclusivamente ad un ristretto gruppo di giovani atleti, tesserati con la Federazione Italiana Pallacanestro, provenienti da varie parti del Centro Italia. Negli anni si trasformerà in un evento multidisciplinare, con il coinvolgimento di centinaia di ragazzi e ragazze del territorio di età compresa tra i 6 ed i 13 anni che desiderano divertirsi in compagnia.


2010-2012 LE STAGIONI IN C NAZIONALE

C’eravamo lasciati con la conquista della Coppa Umbra e con la beffa della finale play off nel giugno 2010. Poche settimane dopo arriva la clamorosa notizia del ripescaggio in serie C Dilettanti (C1); sono trascorsi esattamente venti anni da quando la nostra Società aveva calcato per la prima volta nella storia i palazzetti extra-regionali (serie D 1990-91). Con qualche rinforzo (tra cui il ritorno di Matteo Fumanti) e con la consapevolezza che qualcosa è cambiato rispetto alla prima esperienza fuori regione, riusciamo a conquistare una salvezza storica, quanto mai meritata, condannando alla retrocessione nello spareggio play out, quell’Assisi che l’anno precedente ci aveva sconfitto in finale. Roster della stagione 2010-11: Bruschi, Chianese, Farnetani, Fumanti, Sabini Gimmi, Bianchi, Sabini Giordan, Giottoli, Lisi , Ferretti, Fefè, Selva, Cincini, Stuart, Giovannini. Allenatori Garroni ed Aurori.

Nella seconda stagione del Campionato Nazionale di C, sulla panchina siede il coach Andrea Masini. Siamo inseriti nel temibile raggruppamento umbro-marchigiano-abruzzese. E’ una stagione sofferta in cui va sicuramente ricordata l’incredibile prestazione nella trasferta di Monteganaro con i nostri ragazzi che, nel testa-coda a due giornate dal termine del girone di andata realizzano un’autentica impresa, sbancano il parquet della capolista. Le otto vittorie stagionali ci assicurano il diritto di poter disputare i play-out con San Vito Chetino. Stavolta, però, usciamo sconfitti e costretti a lasciare la categoria.

DAL 2013 AI NOSTRI GIORNI

Gli anni che seguono l’indimenticabile esperienza delle stagioni in un Campionato nazionale sono anni di riflessione. Si torna a coinvolgere i giovani locali. In due stagioni la Società decide di non iscriversi ad un campionato senior per far crescere il settore giovanile. Arriveranno un primo posto nella categoria under 14 ed un secondo posto nella categoria under 15.

Nella stagione 2015-16 si riparte dal campionato di Promozione che, tre anni dopo, apre nuovamente le porte al Campionato di Serie D. I protagonisti sono Monti, Rossi T., Locatelli V., Rossi F., Lisi, Santucci, Locatelli M., Podi, Ghezzi,  Sabini Gi., Sabini Gio. All. Danilo Zampini

Il resto è storia dei nostri giorni con la salvezza conquistata all’ultimo tuffo lo scorso anno sotto la guida di coach Cristiano Tofi e l’interruzione del Campionato in corso causa emergenza sanitaria, con una squadra guidata ancora una volta da Emanuele Garroni, composta dall’inossidabile capitano Federico Lisi, un mix di veterani che hanno fatto la storia del Basket Passignano ed un gruppo di giovani destinati a scrivere il futuro….

S