Punto Promozione

Punto Promozione:
B. Passignano 74
Leoni Alto Tev. 76
dopo 2 Tempi supplementari.
Poco da commentare nonostante la partita sia stata lunghissima e densa di accadimenti. Ci sono attimi che ti riempiono il cuore di emozioni come ad esempio il vedere una stella cadente che solca il cielo e ci sono eventi ,magari molto elaborati, che durano ore e non ti danno null’altro che noia e fastidio. Questa sera, a Tuoro, abbiamo assistito ad una fastidiosissima commedia dove la somma degli orrori e degli errori visti in campo l’hanno fatta di gran lunga da padrone rispetto alle poche buone cose che si sono concretizzate nei 6 tempi giocati. Palle perse, svogliati in difesa, poco o nulla reattivi ai rimbalzi quasi sempre preda degli avversari, mancanza di lucidità nel portare e far girare la palla, tanti errori ai tiri dalla breve e addirittura da sotto, ma ancora peggio la fragilità psicologica dimostrata dai nostri ragazzi nei momenti cruciali e durante tutta la gara a causa della pressione a livello fisico operata dai nostri avversari e talvolta, questo va detto, tollerata dagli arbitri che troppo poche volte sono intervenuti per punire certi comportamenti.
La gara in pillole:
Primo quarto regalato ai nostri avversari che hanno avuto vita facile sia in difesa che in attacco con una moltitudine di rimbalzi che hanno consentito loro di moltiplicare I tiri e quindi le possibilità di realizzazione; morale 11a 24 dopo I primi 10 minuti. Poi, registrato attacco e difesa, inizia il riavvicinamento che trova il suo compimento all’inizio del quarto quarto con aggancio e sorpasso. Quando pensi che finalmente inizia la discesa, un meccanismo perverso di autolesionismo fa si che tutto quello che di buono è stato fatto viene rovesciato e tutto quello che non va fatto viene fatto. Risultato: a 2minuti dalla fine già scorrevano I titoli di coda su una nostra piú che probabile vittoria e dopo altri 12 minuti ce ne andiamo invece con le pive nel sacco. Quello che è accaduto nel mezzo non merita di essere raccontato anche per rispetto di giocatori che comunque in questi mesi si sono impegnati e hanno fatto sacrifici per arrivare alla fine di questa prima fase come secondi assoluti del girone. Certo, oggi è stato fatto un bel passo indietro rispetto ai miglioramenti delle ultime settimane, ma ora dobbiamo sfruttare questa pausa sia per dimenticare la brutta prestazione di stasera, sia per prepararci alla seconda fase sicuramente molto impegnativa e da un punto di vista fisico che psicologico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>